Difesa da più Aggressori - Attaccanti multipli

Nell'ottica della Difesa Personale è molto importante impostare il proprio allenamento per abituarsi a muoversi anche tra più aggressori o tra molte persone durante un'aggressione.

Prima ancora delle tecniche è importante come ci si sposta tra le persone perchè non bisogna mai trovarsi accerchiati o con le spalle al muro.

Un'altra cosa molto importante è la "visione ambientale". Bisogna imparare ad avere una visione globale di quello che ci succede intorno senza soffermarci su singoli oggetti o persone, perchè in quel caso rischieremmo di non accorgerci di un'eventuale attacco laterale ad esempio.
La visione ambientale deve essere supportata da un continuo controllo su ogni lato, quindi la nostra testa si muoverà continuamente controllando l'ambiente circostante.
Bisogna individuare gli spazi vuoti, quegli spazi che non sono pericolosi nell'immediato (il fianco di un aggressore ad esempio), e sfruttarli per spostarci continuamente.

Ovviamente in una situazione così critica non possiamo aspettarci di rimanere totalmente illesi, molto probabilmente riceveremo alcuni colpi, il nostro obbiettivo sarà quello di prenderne il meno possibile e soprattutto di limitare quelli nelle zone più deboli.
Sicuramente la parte che dovremo proteggere maggiormente sarà la testa, perchè i colpi sul resto del corpo possono essere sicuramente dolorosi e pericolosi ma ci lasciano comunque una chance di sopravvivenza, mentre se veniamo colpiti alla testa anche in modo non troppo forte rischiamo di rimanere intontiti e di compromettere i nostri successivi movimenti facendo inevitabilmente una brutta fine.
"Testa di vetro, corpo di cotone, braccia di ferro."
Per questo motivo è preferibile avere una copertura standard alla testa durante i movimenti (in futuro aggiungerò un video al riguardo).

Intercettando un attacco durante uno spostamento abbiamo la possibilità di rispondere a quell'attacco contrattaccando ma senza soffermarci perchè diversamente ci troveremo alla mercè degli altri aggressori. Quindi anche se il nostro contrattacco non sarà stato efficace a noi non importerà e continueremo a muoverci per non diventare mai bersagli immobili degli altri aggressori.
La cosa fondamentale è non fermarsi mai!

Fondamentale è anche la rapidità dei movimenti e delle tecniche che dovranno essere fluide e senza pause. Il movimento, e quindi spostamenti e tecniche, dovrà seguire un flusso unico senza interruzioni. Usando tutto il corpo per proteggerci, assorbire e colpire riusciremo a gestire correttamente le energie senza essere "scattosi" e senza lasciare "buchi" che i nostri aggressori potrebbero sfruttare interrompendo il nostro flusso e avendo la meglio su di noi.

Nel video solo uno dei molti esercizi che completano l'allenamento contro attaccanti multipli.
Prevalentemente ci soffermiamo sul muoverci il più possibile superando gli avversari e non facendoci accerchiare o chiudere. 

Giovanni Bianco

Giovanni Bianco

  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Lascia un commento

Please login to leave a comment.

Giovanni Bianco

Arti Marziali e Difesa Personale
Wing Chun Kung Fu - Torino
328.6050376 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Corsi Wing Chun Bianco

Palestra Le Colonne - Parco Dora
Combat Sport Dojo Kai - Mirafiori
Studio Danza Ieva - Santa Rita

Lun: 19.30 - 21.00
Mar: 20.00 - 21.45
Mer: 11.30 - 13.00 / 19.00 - 20.30
Gio: 19.30 - 21.00
Ven: 20.00 - 21.45

seguici su...